OLIO ESSENZIALE DI VETYVER: RADICARSI CON IL CUORE

OLIO ESSENZIALE DI VETYVER: RADICARSI CON IL CUORE

vetyver1 kristalia angela quattrocchi cristalloterapia aromaterapia oli essenziali persone efficaci kabbalah benessere terapie olistiche RADICARSI CON IL CUORE

Oggi voglio parlarvi di questo splendido regalo della natura: il vetiver (vetiveria zizanoides) Il suo olio essenziale sprigiona un’aroma pieno di note dolci e legnose, erbacee e vibranti di energia.

Mentre a livello fisico, possiede meravigliosi effetti lenitivi sulla cute ed è usato per curare varie malattie della pelle, lo possiamo utilizzare per tutti i disturbi mestruali, menopausa, problemi al sistema endocrino ed immunitario ed è valido aiuto anche per disturbi sia al sistema circolatorio e del fegato.

L’olio essenziale di vetiver possiede un’azione tonica, rinfrescante, stimolante, antispasmodica, diuretica. E’ anche indicato in caso di febbre, infiammazioni, irritazione dello stomaco, mal di testa.

Originaria dell’India e Sri Lanka (ora coltivata anche in altre zone per sua grande versatilità), la parte che viene utilizzata per la distillazione sono le radici, che profumano intensamente.

Fin dall’antichità questa pianta veniva utilizzata per fissare il terreno e impedirne l’erosione, calcolando che si sviluppa molto più nelle sue radici che nel fusto.

E qui, possiamo ‘leggere’ bene del perchè degli effetti emotivi che questo olio essenziale induce attraverso l’olfattazione e il massaggio: è utile per tutte le persone che necessitano di ricollegarsi con la terra e di radicarsi  nella realtà fisica del mondo.

E’ perciò particolarmente adatto ai “sognatori”, agli esploratori del mondo dell’intelletto e ai marinai dei ‘viaggi interiori’, sui quali avrà l’effetto di abbassare il centro di gravità per trovare il centro di loro stessi, aiutandoli a realizzare gli obiettivi e rafforzandone le ‘radici’ infondendo sicurezza.

In effetti, il vetiver agisce su tutti i chakra riequilibrandoli, oltre a riordinarne l’intero apparato riallineandoli fra di loro, cominciando dal chakra della base che consolida.” (P. Davis)

È chiamato l’olio della tranquillità, agisce come stimolante in caso di stanchezza, depressione, ed è uno dei più importanti aromi per la cura dello stress nervoso.

Per mia esperienza in studio, il vetiver viene scelto anche quando una persona necessita di collaborare al meglio con altre, sia a livello lavorativo che personale, per avere un comune obiettivo di realizzazione di un progetto o lavoro in team.  

Considerando che è un olio di base, lo miscelerei con oli di cuore e di testa per ottenere un ‘blend’ completo.

Con Amore infinito verso la Natura

Angela